Albergo Abanyta 2021


Cosa vedere a Torino TO


Via Cavour, 9, 10123 Torino TO, Italia Torino TO
Visitare Torino In Un Weekend

Nel 2014, il polo museale bianconero si è affermato tra i 50 più visitati d'Italia (forty seven° posto). Il Museo Egizio di Torino, in Via Accademia delle Scienze 6, è il più antico museo, a livello mondiale, interamente dedicato alla civiltà nilotica ed è considerato, per valore e quantità dei reperti, il più importante al mondo dopo quello del Cairo. Siamo arrivati alla nice del nostro weekend piemontese, abbiamo visitato numerous strutture, siti culturali, musei, mangiato i piatti tipici della cucina torinese e vissuto la movida notturna. Il Palazzo Reale di Torino è stato un antico e prestigioso centro di potere della famiglia sabauda per tre secoli. Con la nice della Monarchia nel 1946, invece, l’edificio venne quasi totalmente abbandonato, molte delle sale furono sigillate, e solo nel 2007 il palazzo è stato riaperto al pubblico. Patrimonio dell’UNESCO dal 1997, oggi questa maestosa reggia mostra con orgoglio la mano di tutti i celebri artisti che vi lavorarono tra il XVII e il XIX secolo, rendendola uno dei più importanti siti di interesse artistico e culturale della città di Torino. Se volete visitare una città comeTorino in tre giornidovreste essere in grado di visitare accuratamente imonumentie leattrazioni principali, quelle che assolutamente non potete perdere.

 Albergo Abanyta   Albergo Abanyta

La scelta è caduta su un lodge a due stelle, direi praticamente un ostello, ubicato all’interno di una palazzina lungo una stretta strada lastricata in porfido che si trova nel quartiere Campidoglio. È una zona di costruzione piuttosto recente e porta questo nome poiché si trova in un’space urbana leggermente collinare, anche se non paragonabile alla controparte romana.

Fu la prima capitale del Bel Paese e diede i natali advert alcuni degli uomini più illuminati del Risorgimento. È una città ricca di storia, di arte e di cultura, ma non solo, è anche una cittadina di puro divertimento e di straordinarie delizie culinarie. Inoltre, è immersa nel verde e circondata da colline che da sole meritano un viaggio a parte. Fra le cose da vedere a Torino non possono mancare le tappe medievali, la prima è la casa della Torre di Monsù Pingon noto letterato che scrisse varie opere sulla città nel 1525, si tratta di un edificio medievale per eccellenza.

Utilizzato per scopi diversi nei secoli successivi, oggi il Castello è la sede della Facoltà di Architettura del Politecnico. Una delle più singolari è sicuramente il Borgo Medioevale, ovvero la riproduzione di un villaggio del ‘four hundred con tanto di case fortificate, botteghe, viuzze, ponte levatoio e Rocca . Poco distante dal centro della città si estende il bel parco fluviale del Valentino ridisegnato nell’800 dal paesaggista francese Barrillet-Dechamps.

La cucina locale è ancora fortemente sentita e le portate sono tante e sostanziose. La bagna cauda, la tipica salsina composta da acciughe, aglio e olio bollente accompagna verdure e carni, è una simpatica pietanza che si presta alle tavolate in compagnia. Una passeggiata in Piazza San Carlo in pieno stile barocco osservando il monumento equestre advert Emanuele Filiberto, visitando il Palazzo Solaro del Borgo e le chiese San Carlo e Santa Cristina. Sudario che espone in due percorsi documenti, immagini tridimensionali e foto eseguite durante gli esperimenti volti sul sacro sudario, inoltre testimonianze e oggettistica relativa al trasporto ed all'esposizione della Sindone.

Palazzo Carignano E Museo Del Risorgimento Italiano

 Albergo Abanyta   Albergo Abanyta

Costruito tra il 1891 e il 1895, il Museo Gam è una delle attrazioni più interessanti in un viaggio nel capoluogo piemontese. Il Museo si pone anche come punto di riferimento per le famiglie e per i progetti didattici e di inclusione, con la realizzazione di numerose attività e laboratori speciali. Il Mercato di Porta Palazzo rappresenta il mercato all'aperto più grande di tutta l'Europa.

Se vi rimane tempo, restate in zona perché su piazza Castello si affaccia un’altra magnifica struttura, il Palazzo Madama, che ospita il Museo Civico d’Arte Antica. Nella centralissima piazza Castello c’è il Palazzo Reale, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità e altra tappa imprescindibile nel vostro itinerario di Torino.

 Albergo Abanyta   Albergo Abanyta

Durante una passeggiata in centro attraverserete sicuramente la Galleria San Federico, una chicca di Torino che ospita negozi di lusso, caffè e anche un cinema. Fate una capatina anche alla Galleria Subalpina, che collega Piazza Castello e Piazza Carlo Alberto, un edificio che ricorda i classici Passages di Parigi.

Che ci si creda oppure no, sono luoghi magici per tutti, capaci di suscitare emozioni e vibrazioni emotive che non lasciano indifferenti e che forniscono ulteriori motivi per visitare questa splendida città. Andate poi a visitare il pittoresco Borgo Medievale, un piccolo villaggio con mura, ponte levatoio, botteghe artigiane e castello. Sembra autentico, ma è una fedele ricostruzione di inizio novecento, progettata dal filologo e restauratore Alfredo D’Andrade che riproduce gli elementi di alcuni castelli di Piemonte e Val d’Aosta. Collocato nella straordinaria architettura della Mole antonelliana, il museo del cinema è il punto di riferimento per tutti gli appassionati di cinefili italiani e non solo. L'allestimento permanente è un viaggio nella storia della settima arte con scenografie da Oscar e, durante tutto l'anno, sono allestite anche mostre temporanee su personaggi ed epoche cinematografiche, nonché giornate speciali e proiezioni. Tra gli altri buoni motivi per andarci anche l'ascensore che sale fino in cima alla Mole. Nelle giornate terse lo spettacolo è di quelli che non si dimenticano tra le Alpi, la basilica di Soperga e la città che scorre veloce ai piedi.

  • Piazza Castello è una bellissima piazza in pieno centro a Torino e ci si arriva tranquillamente a piedi o in bici.
  • La parte più suggestiva della visita è quella che porta i visitatori nelle gallerie, in alcuni punti piuttosto basse, fino alla scala lungo la quale Pietro Micca è sceso dopo aver innescato la miccia e fino al punto in cui è stato ritrovato il suo cadavere.
  • Un tour di due giorni a Torino per scoprire le imperdibili meraviglie del capoluogo piemontese.
  • Da vedere, ca va sans dire, anche la cupola della Mole, raggiungibile sia a piedi che con un ascensore panoramico inaugurato nel 1961 in occasione del centenario dell’Unità d’Italia.
  • La visita alla Rocca è a pagamento, ma il Borgo con i negozi e le viuzze sono gratuiti.

La visita guidata si prenota on-line e costa in più rispetto al biglietto singolo. Nel tuo giro a Torino non può mancare una visita al Museo Egizio che ha il primato di essere, dopo quello de Il Cairo, il più importante al mondo.

Lo spazio anticamente delimitato dalle mura romane della città è oggi il luogo più vivace dove trovare locali alla moda e aperitivi sfiziosi. Via Garibaldi, che unisce piazza Castello a piazza Statuto, è inoltre un vero e proprio centro commerciale naturale, da non perdere per gli amanti dello shopping. Oltre advert essere una bellissima residenza signorile, l’edificio ospita ogni anno alcune delle più importanti mostre di pittura che la città possa offrire. Se si è amanti delle belle arti Palazzo Chiablese è sicuramente uno dei posti da visitare a Torino. La grande pinacoteca è anch’essa inserita nel circuito della residenza dei re d’Italia, dunque un’opportunità da non perdere. Al suo interno vi sono i dipinti dei più grandi maestri che lavorarono per la corte nei secoli passati.

 Albergo Abanyta   Albergo Abanyta

Se vi trovate in città per qualche giorno e le vostre finanze non sono molte, Torino offre tante interessanti attrazioni gratuite. Palazzo Madama, che sorge su un’antica by way of Romana sebbene sia di origini medievali, presenta una magnifica facciata barocca. Ospita il Museo civico di arte antica, con la sua splendida collezione di porcellane.

Il Palazzo reale il maggiore simbolo del loro potere e la residenza di caccia Stupingi, ammiriamo visitando questi due edifici i giardini e le fontane esterne mentre all'interno osserviamo le sale e gli arredi dell'epoca. Se amate le città ricche di storia, con un che di suggestivo, un pizzico di magia ed una nota di eleganza dovreste considerare un viaggio a Torino. Cerca di visitare la Villa in una giornata di sole o, perlomeno, senza troppe nuvole, dato che questa si trova su una collina e regala un altro panorama meraviglioso, oltre che avere un elegante giardino all’italiana, a forma di anfiteatro, tutto da scoprire. Una delle attrazioni turistiche più famose e importanti quando si parla di musei è senza dubbio il Museo Egizio, uno dei musei più antichi del mondo e secondo per importanza solo a quello del Cairo. Il museo è stato rinnovato da pochi anni e ora presenta una collezione su una superficie di ben 60mila metri quadri, estremamente ben organizzata su quattro piani e esplicata tramite un sistema di audioguida interattivo. Qui, potrai trovare una ventina di botteghe artigianali dove trovare ottimo cibo, vino e cocktail elaborati, oltre che una scuola di cucina e laboratori didattici. È interessante anche sapere che al secondo piano si trovavano un tempo delle ghiacciaie, ed ora è diventato uno spazio per eventi culturali e performance artistiche.

Aperitivo Wine & Dine Tour Serale Di Torino

Oltretutto tra zone a traffico limitato e isole pedonali può risultare difficile districarsi a chi non è del posto. Per gli orari di visita del Museo del Cinema, dell’Ascensore Panoramico e della Salita a Piedi della Cupola vedi tabella. Questo Palazzo abbraccia tutta la storia della città di Torino, nasce come Porta Romana. Piazza rinnovata e aristocratica che collega la Chiesa della Gran Madre con il centro di Torino. La piazza è una piazza progettata simmetricamente costruita nel 1638 ed è circondata da molti edifici storici.

Un tour di due giorni a Torino per scoprire le imperdibili meraviglie del capoluogo piemontese. Prenota il tuo soggiorno preferito e lasciati meravigliare da una straordinaria città, un importante pezzo di storia italiana. Puoi partire con una buona colazione in uno dei tanti bar storici della città che ti riportano all'atmosfera e ai sapori di un tempo. Per una nota di pura dolcezza è consigliatissima la celebre cioccolateria di Guido Gobino. Una delle migliori della città, aperta fin dal 1980, è il luogo ideale per degustare i migliori esemplari di squisite prelibatezze e perfetto se vuoi fare un regalo o portarti a casa un ricordo goloso. Quindi non ci resta che visitare il Castello del Valentino acquistato da Emanuele Filiberto di Savoia.

Infine, la posizione sopraelevata del castello offre uno splendido panorama sulla città e sulle montagne circostanti. Se invece preferite un’esperienza più verace, destiny due passi in Borgo Dora dove trovate alcune trattorie tipiche piemontesi e locali etnici. Partendo dal centro storico, fino alla “Corona di Delizie” che circondava la capitale sabauda, scoprirete le 10 cose principali da vedere durante la prima visita a Torino, più due chicche che sicuramente amerete. Proprio perché così grande e ricca di cose da vedere, se è la vostra prima volta a Torino consigliamo un tour guidato della città, per un primo approccio e per individuare i punti di riferimento. Le possibilità sono tantissime e un buon punto di partenza è la maestosa Basilica di Superga, disegnata da Juvarra.

Inoltre, tra le opere più importanti, menzioniamo anche le due "chiese gemelle", quella di Santa Cristina e quella di San Carlo. Luogo imperdibile e tappa obbligata per chi è appassionato di arte ma non solo, il Museo dedicato all'arte e alla cultura dell'antico Egitto di Torino, merita una visita anche per chi di arte non s'intende troppo. Difatti, tale Museo è secondo soltanto a quello de Il Cairo, per antichità e importanza delle sue collezioni.

La Mole Antonelliana è l'edificio simbolo di Torino, situato nel centro storico. Essendo stato in passato la costruzione in muratura più alta al mondo, fu soprannominata "mole", mentre l'aggettivo deriva dal cognome dell'architetto che la progettò, Alessandro Antonelli. Oggi è possibile salire in cima alla maestosa cupola con ascensore panoramico e ammirare il panorama intero della città dall'alto. Se ti trovi in Piemonte per un fine settimana o un soggiorno più lungo, vogliamo suggerirti che cosa vedere a Torino per approfittare al meglio del tuo tempo in questa magnifica città. Palazzo Madama di Torino è un palazzo in stile barocco risalente al XIII secolo. Il complesso museale dei Musei Reali di Torino è un'ode all'arte, alla cultura e alla storia italiana dall'epoca romana all'Unità d'Italia.

Avventurandosi nel parco del Valentino non ci si può non imbattere nel Borgo Medievale, un suggestivo villaggio con mura, ponte levatoio dominato da una rocca imponente. In realtà non si tratta di un vero castello medievale, ma di una copia realizzata a fantastic Ottocento per l’Esposizione Generale Italiana, che si svolse proprio a Torino. Riproduce alla perfezione scorci e particolari dei più suggestivi castelli del Piemonte e della Valle d’Aosta, uniti sapientemente con un risultato gradevole e convincente. Antica residenza sabauda, il castello del Valentino domina il parco ed è una delle dimore storiche torinesi più affascinanti.

Un vero e proprio percorso nella storia della vecchia Capitale d'Italia, attraverso un complesso di oltre three.000 mq. La periferia della città ospita infatti uno dei più apprezzati musei sportivi d’Europa, quello dedicato alla Juventus. Nello stadio realizzato dalla società calcistica divise, trofei, foto e cimeli si alternano a contenuti multimediali in un percorso che racconta la storia di un vero mito sportivo italiano. Per chi ama le architetture di inizio Novecento e non sa resistere al fascino della belle époque, un posto da visitare a Torino è sicuramente il tratto iniziale di corso Francia, quello più vicino alla città (detto “Cit Turin”, piccola Torino in piemontese). Il corso e le vie adiacenti sono ricchissime di villini e palazzine realizzate da Pietro Fenoglio, indiscusso protagonista del liberty piemontese. Più vicino al centro storico rispetto a Superga, anche il monte dei cappuccini, con la sua balconata che guarda sulla città, offre una vista indimenticabile su piazza Vittorio, Mole Antonelliana e centro storico. Si sale dalla chiesa della Gran Madre e si raggiunge in pochi minuti il convento barocco di Santa Maria al Monte, affidato ai frati cappuccini.

Se hai a disposizione più di una giornata, scoprirai che anche i dintorni di Torino hanno molto da offrire al visitatore. A breve distanza dalla città infatti si possono visitare le regge dei Savoia, tra cui la Palazzina di Caccia di Stupinigi e la Venaria Reale, entrambi patrimoni Unesco. Il percorso espositivo ripercorre la storia e l’evoluzione dell’vehicle, esponendo progetti d’insuccesso e curiosi fallimenti che hanno portato questo mezzo di trasporto ad essere il simbolo di un secolo. Se sei appassionato di auto, il MAUTO o Museo dell’carè una tappa da inserire nel tuo itinerario. Torino è la città della Fiat, e non poteva mancare uno spazio al veicolo che ha cambiato la storia del Novecento. Nelle sale del museo si possono ammirare automobili storiche di eighty marche internazionali.

Castello e Parco del Valentino a TorinoNel cuore del parco cittadino sorge lo splendido Castello del Valentino, inserito dall’Unesco nella lista del Patrimonio dell’Umanità insieme alle altre residenze sabaude piemontesi. Già residenza extraurbana dal ’500 fu con Maria Cristina di Francia, la madama reale che ne fece la sua dimora prediletta, che la reggia alla francese conobbe il suo periodo di massimo splendore.

Piazza Vittorio Veneto è uno dei principali luoghi frequentati dai giovani torinesi. Su tutto il perimetro della piazza trovate un’infinità di localini, caffè e ristoranti. Altro centro della movida torinese è Piazza Vittorio Veneto, la piazza porticata più grande d’Europa. Classico stile sabaudo, un bel passeggio sul lungofiume con affaccio sul Po e vista sulla maestosa Chiesa della Gran Madre.

Oggi è proprietà del Politecnico di Torino, che al suo interno organizza i corsi di laurea in architettura. Per chi ama passeggiare, correre o andare in bicicletta è sicuramente il posto ideale.

Non distante dal centro e costruito lungo la riva del Po, il Parco del Valentino è insieme alla Mole uno dei simboli della città. Nel cuore del Parco sorge anche un castello, oggi sede dell’università, designato patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Non perdetevi anche il piccolo Borgo Medioevale costruito per l’EXPO del 1884. La parte più suggestiva della visita è quella che porta i visitatori nelle gallerie, in alcuni punti piuttosto basse, fino alla scala lungo la quale Pietro Micca è sceso dopo aver innescato la miccia e fino al punto in cui è stato ritrovato il suo cadavere. Lo stadio della Juventus, in Corso Gaetano Scirea 50, venne inaugurato l'eight settembre 2011, Si tratta del primo impianto moderno di proprietà di un club in Italia ed è ritenuto tra i più avanzati a livello mondiale. Grazie ai numerosissimi tifosi della Vecchia Signora che vogliono visitarlo e per questo arrivano da ogni parte d'Italia e dall'estero è tra i maggiori poli attrattivi della città torinese. All'interno della zona est dell'impianto è presente il J-Museum, il primo museo ufficiale della squadra bianconera.

Al suo interno si possono ammirare innumerevoli testimonianze di questa incredibile civiltà, dalle mummie perfettamente conservate, ai sarcofagi, fino a oggetti di uso comune, come bottiglie di profumi, pettini, armi e gioielli. Torino è famosa in tutto il mondo per il suo magnifico Museo delle Antichità Egizie. Situato nel cuore della città, l’immenso edificio costituisce uno dei più grandi musei al mondo interamente dedicato alla cultura, alla storia e alla società degli antichi Egizi. Attraversiamo la galleria e proseguendo nel centro storico raggiungiamo Palazzo Carignano, importante edificio dall’architettura barocca protetto dall’UNESCO, un tempo fu dimora della casata reale dei Savoia.

Una guida completa e dettagliata alle 10 cose da vedere a Torino in 1, 2 o 3 giorni. Se cercate un panorama per ammirare la città sabauda dall’alto non potete assolutamente perdervi quello del Monte dei Cappuccini sulla collina che sovrasta la città di Torino, raggiungile a piedi in 10/15 minuti da Piazza Vittorio. Qui potrete inoltre visitare la Chiesa di Santa Maria al Monte, anch’essa gratuita.

Vale per Torino quanto già detto tante volte a proposito di altre grandi grandi città. Nei luoghi particolarmente affollati, come può essere il mercato di Porta Palazzo, conviene fare attenzione ai borseggiatori. Non che ce ne siano a frotte, ma la probabilità di imbattersi in qualche malintenzionato è per forza di cose maggiore. I luoghi vengono visualizzati in base ai consigli dei redattori di Tripadvisor e alle recensioni degli utenti di Tripadvisor. Questo è un matrimonio unico tra un castello medievale e un palazzo del XVIII secolo, con diversi strati in mezzo. Il museo mostra la storia dell'azienda Fiat con una grande quantità di veicoli incontaminati.

La meravigliosa cappella, che puoi vedere spuntare oltre la facciata del Duomo, è uno dei più stravaganti capolavori dell’architettura barocca, ideata da Guarino Guarini, grande matematico oltre che architetto. Le proporzioni e composizioni architettoniche dell’edificio, infatti, si bassano tutte sul numero three e sui suoi multipli. Sempre sulla riva destra del Po, ma più vicino al centro di Torino rispetto a Superga, si erge la piccola collina chiamata Monte dei Cappuccini, per via del convento di frati, costruito alla fine del XVI secolo. Oltre a questo bellissimo edificio con tocchi barocchi, in cima al monte si può anche visitare il Museo della Montagna, per gli alpinisti più sfegatati.

Oggi, è accessibile ai visitatori e imperdibili sono i suoi pregiati gabinetti cinesi. Si arriva a piedi lasciando l'auto in uno dei parcheggi ai piedi della collina. Come non passeggiare nel Parco del Valentino, uno dei parchi più famosi del Belpaese. Poco distante dal cuore della città, ridisegnato nell'800 da Barrilett-Dechamps, è per i torinesi luogo di passeggiate, jogging e percorsi in bicicletta; per i turisti, invece, rappresenta un momento di relax dagli intensi itinerari della città. Sede dell'affascinante Castello, patrimonio dell'Umanità Unesco, che a sua volta ospita la facoltà di architettura del Politecnico. Da non perdere la visita al borgo medievale, una riproduzione di un villaggio del 400 costruito in occasione dell'Esposizione Internazionale del 1884.

La galleria Subalpina è la preferita dei torinesi e uno degli edifici ottocenteschi più caratteristici della città. Porta Palazzo è sicuramente il mercato all’aria aperta più esteso e più famoso di Torino, situato in Piazza della Repubblica, a pochi passi dal centro.

Piazza Castello è una bellissima piazza in pieno centro a Torino e ci si arriva tranquillamente a piedi o in bici. Oltre al Palazzo Reale e al Palazzo Madama, sulla piazza si affacciano anche il Teatro Regio e la Real Chiesa di San Lorenzo. Bella la visita anche della parte vecchia del Palazzo, con gli orti botanici e la torre con affaccio sulla piazza.

Un'attrazione da visitare sui colli di Torino è la Basilica di Superga, sull’omonima collina. Se avete la possibilità di spostarvi dal centro di Torino, organizzate una giornata fuori porta nei dintorni della città che offre tanti spunti interessanti.

Caffè Torino in Piazza San Carlo, cosa vedere a TorinoAl fondo della piazza si trovano le due chiese gemelle, chiamate così anche se differenti, tra le quali passa l’asse viario di Via Roma che collega la piazza a Piazza Castello e a Piazza Carlo Felice. Fedeli alla filosofia del viaggio low value abbiamo cercato un resort che ci permettesse la spesa minima e che si trovasse in una zona ben collegata con il centro, dal momento che le strutture in centro sono tutte piuttosto costose. Viaggiatore indipendente, Chris ama esplorare i luoghi piu’ incontaminati, pescare, fare del sano trekking ed esplorare le citta’ a piedi per coglierne i suoi dettagli. Il Valentino è il cuore verde di Torino, ottimo luogo dove fermarsi per riposare i piedi stanchi di noi visitatori, specialmente nei mesi più caldi dell’anno, ve lo consiglio per un pranzo al sacco o per far correre i bambini e farli sfogare un pochino. Il Museo Egizio è il più antico museo del mondo dedicato a questa civiltà e per la quantità di reperti, il secondo più importante del mondo dopo il Museo Del Cairo, quasi un milione di persone lo visita ogni anno. Un viaggio alla scoperta degli sfarzi e della ricchezza reale che si manifesta tra le mura di questa imponente costruzione dove i soffitti dorati si amalgamano con le pareti con intarsi in oro e madreperla. Palazzo Reale di Torino è la prima e la più importante residenza sabauda dell’intero Piemonte.

Curato nei minimi particolari e ricco di reperti di valore assoluto, il Museo Egizio è “IL” museo da vedere a Torino, una tappa obbligatoria per chi visita la città. Il Museo nazionale dell'automobile di Torino, in Corso Unità d'Italia, forty, attualmente intitolato a Giovanni Agnelli, ha sede a Torino è considerato tra i più importanti e antichi musei dell'vehicle del mondo. Il museo dell'auto è visibile anche su internet tramite un tour virtuale sul sito Google Maps con la funzione Street View. la CNN, la considera ‘la città più sottovalutata d’Italia’, Petit Futè la inserisce tra le dieci città del mondo da visitare nel 2020, mentre per Forbes a Torino ci sono alcuni dei musei più affascinanti d’Italia. Vi consigliamo un salto in una delle migliori cioccolaterie storiche

Deja un comentario