Albergo Houston 2021


Cosa vedere a Livorno LI


Viale Francesco Petrarca, 134, 57124 Livorno LI, Italia Livorno LI
Un Giorno Livorno

La maggior parte dei visitatori infatti sceglie la stagione estiva per visitare la città e godere a pieno del clima mite e soleggiato della costa Toscana. Livorno è una città della costa Toscana ricca di storia e di fascino. È la città ideale per chi vuole trascorrere una vacanza che coniughi alla perfezione il bel mare con l’arte e la cultura. La Fortezza vecchia è una roccaforte pentagonale che pare abbia le sue origini in una torre risalente addirittura ai tempi degli Etruschi e poi rimaneggiata in ogni epoca. Questa fortezza ha fatto da sfondo alle vicende e agli intrighi della famiglia dei Medici ed è da qui che si è sviluppato un primo nucleo urbano. E’ davvero affascinante, con la sua forma asimmetrica ed i suoi bastioni protesi sul mare. La Terra di Livorno nacque nel Trecento con l’obiettivo di difendere la Repubblica di Pisa e di diventarne il porto più importante, e fu trasformata in città fortificata dalla famiglia dei Medici.

Albergo HoustonAlbergo Houston

Quando si trascorre del tempo in vacanza i giorni sembrano non essere mai abbastanza. Per visitare Livorno può bastare un week finish, ma l’ideale, per godere a pieno dell’atmosfera tipica della città, sarebbero four giorni. Le attività da fare in città infatti possono essere davvero tante.

Nel quartiere della Venezia si possono trovare alcuni edifici di grande interesse, a scoprirli ci ha accompagnato Ottone delle Guide Labroniche, associazione che propone tour alla scoperta della Livorno più caratteristica. Un volto molto differente rispetto alla parte più moderna della città, un mix che conferisce a Livorno un carattere autentico ancora poco inflazionato dal turismo. Se solo mi avessero chiesto cosa vedere a Livorno qualche giorno fa avrei avuto serie difficoltà a rispondere. Livorno è una di quelle città spesso troppo sottovalutate, un noto porto marittimo che fin dall’antichità è stato un importante crocevia di culture e sbocco commerciale, ma oggi spesso conosciuto solo perché città portuale di passaggio.

Il Porto

Albergo HoustonAlbergo Houston

Si trova lungo il Fosso Reale, nel pieno centro città, all’interno di uno degli edifici più interessanti (e più belli) del quartiere. Quello che viene propriamente considerato come centro storico (per intenderci, la zona dove è presente anche il Duomo) non è più interessante di altre zone della città.

Da qui si possono ammirare bellissimi tramonti sul mare e passeggiare sul lungomare nelle giornate estive. Al centro della terrazza troviamo anche un gazebo in muratura, anch’esso tipico del periodo della sua realizzazione. Gli abitanti di Livorno sono molto fieri di questo mercato, che rappresenta ancora oggi un punto di riferimento basilare per la vita quotidiana dei livornesi. Si tratta di un grande edificio adibito a mercato coperto che fu realizzato nel 1894.

Albergo HoustonAlbergo Houston

Qui ho suggerito ciò che per me vale la pena visitare se non si è mai visto né Pisa né Livorno. Non mancate di tornare per poter suggerire anche voi qualche luogo magico da vedere assolutamente. Curiosando tra i portici di questa suggestiva through non mancate di scorgere Piazza delle Vettovaglie, Piazza Cairoli e piazza Chiara Gambacorti. Tra Borgo Stretto e Corso Italia troverete decine di negozi perfetti per il vostro buying pisano e non solo. Borgo Stretto, advert esempio, ospita anche la chiesa di San Michele in borgo e le altre due torri pendenti della città. capolavoro romanico pisano, è una chiesa medievale in marmo, la cui costruzione risale al 1063 sotto la direzione di Buscheto. Cento anni più tardi l’architetto Rainaldi ampliò la Cattedrale aggiungendo tre navate e realizzando la facciata che ammiriamo tutt’oggi.

Piccola Venezia

I file KML sono dei tracciati GPS visualizzabili su mappa che puoi utilizzare come riferimento durante la tua escursione o attività out of doors. In effetti anche io pensando a Livorno avevo in mente la città di passaggio, o comunque non un posto dove si va di proposito. Sarei curiosa di fare un giro al mercato coperto, e soprattutto di mangiare fritto e cacciucco. I quattro mori si trovano nella zona della Darsena, oltre cui si trova il porto mediceo. Infatti, eccoci pronti per il nostro tour dell’Italia centrale in moto, durante il lungo ponte tra la Pasqua e il 25 Aprile. Per saperne di più sul mercato, orari e negozi, vai sul sito ufficiale. Anche questa fortezza andò in parte distrutta coi bombardamenti della Seconda guerra mondiale, e fu successivamente trasformata in un parco cittadino.

La sua storia, la geografia, la sua struttura, insomma tutto ruota intorno all’acqua. Se mi è piaciuta è perché, con forte probabilità, l’ho trovata molto affine a me e a quelli come me. Ai nostalgici incorreggibili, che vagano sempre in cerca dell’odore del mare. A chi lascia esplodere i pensieri in aria e poi non prova neanche advert afferrarli.

La sinagoga di Livorno sorge non lontano da piazza Grande, all'interno della città pentagonale del Buontalenti, nell'ampia piazza Benamozegh. Fu costruita su progetto dell'architetto Angelo Di Castro e completata nel 1962 sul luogo dall'antica sinagoga, parzialmente distrutta durante l'ultimo conflitto mondiale. È con Roma, Trieste e Genova, una delle sole quattro grandi sinagoghe del Novecento in Italia e l'unica ad essere edificata nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale. Il santuario della Madonna delle Grazie, assai più noto come santuario di Montenero, si erge sul colle di Monte Nero, a Livorno. La casa natale di Amedeo Modigliani si trova a Livorno, in through Roma numero 38, non distante dalla centrale piazza Attias.

Albergo HoustonAlbergo Houston

Passeggiate nelle gallerie, alzate gli occhi per ammirare gli splendidi soffitti a capriate metalliche, cercate i negozi che espongono legumi e spezie in vecchi sacchi di juta. Dopo colazione avvicinatevi allo splendido quartiere Venezia, pittoresco rione della città solcato da canali e fossi navigabili. Entrate all’interno della Chiesa di Santa Caterina, a pianta ottagonale, sormontata da una cupola alta cinquanta metri e impreziosita da resti di affreschi ottocenteschi.

  • Dall’acqua vedrete che la città non è solo una serie di monumenti e un porto.
  • Viene chiamato anche il Lungomare dei Macchiaioli, proprio perché tanto amato dai pittori del movimento che hanno trovato su questa costa il luogo artistico ideale.
  • Un punto di rilievo nel Lungomare livornese, è la famosa "Tamerice del Fattori", l'albero immortalato nell'opera "La libecciata" del celebre pittore macchiaiolo.
  • Visitare Livorno può essere a volte intenso perché la città è così piena di cose da vedere e da fare.
  • Va esplorato altrettanto lentamente e con rispetto, con passo pacato, ammirando nei palazzi quella bellezza ombrosa che pare uscire direttamente dall’acqua.

È una delle quattro sinagoghe in Italia edificate nel Novecento ed è l’unica costruita dopo la seconda guerra mondiale. Passiamo per il quartiere Venezia, chiamato così proprio per la sua similitudine con la Serenissima.

Questo si nota dal momento in cui si arriva al porto, ma anche attraverso i palazzi, in particolare il Cisternino di Livorno. Si tratta di tre edifici neoclassici, costruiti tra il 1829 e il 1848, che servivano come impianto di depurazione e serbatoi. Tra i colori che si fondono insieme e gli odori squisiti che invadono la piazza, tutti i vostri sensi saranno risvegliati.

Una passeggiata a pelo d’acqua per incontrare personaggi tipici che, tra aneddoti e curiosità, faranno rivivere le antiche atmosfere della vita marinara. A fine tour, nella piccola Venezia, un pranzo al sapor di cacciucco, tutto rigorosamente labronico. Oltre a Genova, altra città che amo ma dove non torno da tanto, a me Livorno ha ricordato anche la mia Catania, tra mare e decadenza. Ritornerò senz’altro per vedere di più, e anche immaginare, e magari fare la pausa pranzo in porto da Ca’ Moro. L’aspetto esteriore non è mai tutto, nemmeno per un monumento; quello che da fuori si presenta poco appariscente, dentro può contenere tesori incredibili (e questa è una costante che vedo oramai ovunque, Firenze inclusa). Il mio ultimo saluto alla città è avvenuto proprio qui, in questa scacchiera ipnotica affacciata prepotentemente sul mare. La Terrazza Mascagni è un polmone colmo di ossigeno, vento e salsedine.

I lungarni, sopravvissuti ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, si snodano tra importanti edifici un tempo appartenuti a famiglie nobili pisane oggi adibiti a musei ed uffici pubblici. Airbnb, hotel, ostello della gioventù o campeggio, troverete l’alloggio che soddisferà tutte le vostre esigenze e il vostro portafoglio. E per aiutarvi nella vostra ricerca, i comparatori di resort vi presentano un’ampia scelta di alloggi. In vacanza con la famiglia a Livorno, visitate il Museo di Scienze Naturali.

A quelli che poggiano lo sguardo quando con la mente sono già altrove. Che anche quando con il corpo stanno fermi con lo spirito non smettono mai di vagabondare. Quelli per i quali un porto è la meta finale di ogni pellegrinaggio. Una volta da qui i navicelli potevano raggiungere Pisa tramite l’Arno. Oggi il quartiere comprende una delle piazze più famose di Livorno, Piazza della Repubblica. La Fortezza Nuova rappresenta l’antico “Bastione di San Francesco” della città pentagonale progettata da Bernardo Buontalenti. In origine includeva anche il “Bastione di Santa Barbara”, fino a quando non fu in parte smantellata per far posto advert un nuovo ampliamento del quartiere della Venezia Nuova.

Per maggiori informazioni sull’evento,vi invito a visitare il sito ufficiale QUI . La costruzione di questa terrazza sul mare risale agli anni ’30 e se ne possono notare infatti i dettagli architettonici. Composta da migliaia di piccole colonne a balaustra con pavimentazione a scacchiera bianca e nera e un gazebo in stile neoclassico. Livorno è la città del porto, delle navi che vanno e che vengono. Gli sforzi vengono però presto ripagati, non appena si arriva al luogo sicuramente più amato della città. Siamo proprio di fronte al mare, in un enorme piazzale costituito da più di 34.000 piastrelle bianche e nere, disposte a formare un’immensa scacchiera.

Insieme alla Boqueria di Barcellona è il mercato coperto più grande d’Europa. Il mercato delle Vettovaglie è uno dei monumenti centrali della città. La by way of è lunga circa un chilometro e collega la terra con il mare. Oltre alla mostra è possibile visitare altre componenti della Fortezza come i seminterrati e i camminamenti. Nel corso della storia ha subito grandi variazioni nella costruzione dovute ai differenti usi che le venivano conferiti.

È possibile visitare la Fortezza nuova, il polmone verde della città. In questo parco pubblico durante l’anno vengono organizzati numerosi competition ed eventi culturali. La presenza di queste influenze internazionali, in epoca medicea, hanno portato alla costruzione di bellissimi Palazzi che sono arrivati ai giorni nostri diventando un simbolo distintivo della città toscana. Ordinate una bustina di scagliozzi all’Antica Friggitoria in Via del Cardinale e passeggiate lungo i coloriti e vocianti banchi di Piazza Cavallotti, mercato rionale della città. Superate le bancarelle, raggiungerete uno degli ingressi del Mercato delle Vettovaglie, storico mercato al coperto che si sviluppa all’interno di un palazzo di fine Ottocento progettato dall’architetto Angiolo Badaloni.

Ciao, la prossima volta che torni a Livorno, ti aspettiamo per un magnifico tour dei Fossi Medicei presso la LivornoinBattello.it. Nel mese di giugno inoltre si svolge il Cacciucco Pride, una sagra cittadina che celebra il piatto tipico locale. In questa occasione Livorno festeggia anche il gemellaggio che lega il popolo labronico con la città di Marsiglia, altro porto sul Mediterraneo. Nei ristoranti e nei locali del Mercato Centrale potrai trovare nel menù la bouillabaisse, una zuppa tipica marsigliese .

Entrambe furono unite per creare la Quadratura dei Pisani che aveva la funzione di difendere l’accesso al porto. Ecco un’altra roccaforte, adagiata sul Mar Tirreno, seminascosta da un gruzzolo di imbarcazioni. Siamo arrivati alla Fortezza Vecchia, che racchiude molta storia livornese.

Viene chiamata anche Piccola Venezia per la presenza dei Fossi Medicei, canali come quelli veneziani. Dal porto parte anche un battello che fa il giro turistico, ideale per famiglie con bambini che non vogliono fare troppa strada a piedi. Ancora più a sud, lungo la costa frastagliata in direzione dell'Elba, troviamo il Castello del Boccale, uno dei punti panoramici più intriganti di livorno, che rende unico il paesaggio di Cala dei Pirati. La Fortezza Vecchia si erge all’estremità del porto mediceo, e simboleggia la storia più antica della città e delle sue tradizioni. Di forma asimmetrica, resa imponente da tre bastioni, la struttura ha subito varie modifiche e rimaneggiamenti nel corso dei secoli, ma conserva ancora tutto il suo fascino.

La Fortezza Vecchia è l'antichissimo nucleo medievale della città, sorella maggiore della precedente, è stata rimaneggiata in varie epoche per far fronte alle varie esigenze nel corso della storia. Lo stesso Granduca volle costruirci una propria residenza, proprio perché incantato dal luogo.

Oltre alla spiaggia, Livorno ha anche molte aree verdi per riconnettersi con la natura. Se volete evitare la folla di turisti, non esitate a visitare il Parco Pertini. La piazza più grande di Livorno, Piazza della Repubblica, si trova vicino al nuovo forte. Ad ogni estremità di questo quadrato di forma ovale ci sono due statue di marmo. Tutt’intorno, una varietà di edifici offre a Piazza della Repubblica una diversità di colori e stili.

Prima fra tutti non potrete farvi mancare una giornata all’acquario. Con la grandissima vastità di specie di animali che ospita, i vostri bambini rimarranno davvero impressionati. Non si può visitare Livorno senza fare una tappa all’acquario cittadino. Tutta la collezione, che comprende all’incirca four hundred opere, è molto legata alla storia di Livorno. Questa fu piano piano ampliata fino a diventare il Santuario che possiamo visitare al giorno d’oggi. Il santuario è conosciuto anche con il nome di Montenero, il nome del colle appunto.

Questa Tamerice secolare è in attesa di essere inserita nell'elenco degli Alberi Monumentali d'Italia. E'il posto ideale per immortale magici tramonti e per passeggiare lungo mare nelle belle giornate di sole. E' situata in Piazza Micheli, proprio sulla darsena cinquecentesca voluta dallo stesso Granduca, che guarda verso il mare. Una statua a cui i livornesi sono molto affezionati e considerano la loro mascotte. TOMSHOO - Zaino impermeabile da 40 l, per attività all'aria aperta, campeggio, arrampicata, ciclismo, viaggi, zaino da viaggio, borsa per uomini e donne, giallo. I luoghi da visitare sono tanti e potete farvi guidare dal vostro istinto.

Quella armena di San Gregorio Illuminatore , la Chiesa della Madonna e la Chiesa dei Greci Uniti di culto ortodosso. Un accostamento che permette di immaginare uno spaccato della società molto varia che un tempo rendeva Livorno una sorta di ombelico del mondo, la città delle nazioni. Ben diversa è la Chiesa di Santa Caterina da Siena, situata nel cuore del quartiere Venezia, un edificio a pianta centrale dai colori decisamente più scuri, non per questo meno affascinante della precedente.

Un vero peccato, perchè se solo si andasse oltre e si concedesse una chance a questa città della Toscana, sono sicuro che sarebbe una scelta ripagata. In questo articolo parlo di cosa fare e cosa vedere a Livorno, attraverso i luoghi principali che la caratterizzano e distinguono dal resto della regione. Il momento del tramonto sul mare è sicuramente il più suggestivo e ben si presta per un aperitivo in una delle tante "baracchine" presenti sul lungomare.

Ancora più avanti si arriva finalmente al Mercato Centrale, riconoscibile per l’imponenza dell’edificio che per secoli è stato il cuore della ricchezza e della vita livornese. Alte colonne e decori a foggia di cariatidi danno il benvenuto ai visitatori e non è facile non restare con il naso all’insù prima di immergersi tra i colori e i profumi dei prodotti alimentari di alta qualità che qui si trovano. Ecco, se stai cercando cosa vedere a Livorno il tuo itinerario può anche partire da qui, dove al principio della zona pedonale trovi le tre chiese.

Sempre in movimento, il porto si estende dall’acquario al fiume Arno. Camminando per il porto, vedrete la vita in subbuglio in ogni momento.

Qui si trova anche il ponte più antico di Livorno, il ponte di marmo,

Deja un comentario