Gira Megaride Guest House 2021


Cosa vedere a Como CO


Via dei Partigiani, 4, 22100 Como CO, Italia Como CO
Lago Di Como Cosa Vedere In Un Weekend

La leggenda agiografica ha contribuito ad accrescere nei secoli la devozione verso la reliquia. L'edificio presenta un corpo rinascimentale, con un campanile romanico, mentre il portale finemente decorato è attribuito ai fratelli Rodari, celebri per i portali del Duomo di Como. Numerosi i punti a favore di questo borgo situato tra i comuni di Blevio e Faggeto Lario. Con la sua tranquillità e il suo magico panorama, è perfetto per chi cerca una fuga romantica in un luogo non troppo affollato, o per gli amanti delle vacanze a tutto relax. Visitare Torno significa respirare pura tranquillità in un'atmosfera incontaminata, cenando in uno dei ristorantini sul lungolago o esplorando il centro storico e i suoi incantevoli monumenti. Di origine preromana, il borgo è incorniciato da ville e chiese antiche, le quali riflettono il suo prestigio ma anche la sua storia travagliata, fatta di conflitti e saccheggi con la città di Como. Vi propone il noleggio di imbarcazioni senza patente, per una giornata frizzante sul lago, e la possibilità di noleggiare un taxi limousine, imbarcazione stile veneziano di extra lusso, con pilota privato per eventi o per una piacevole gita sul lago.

Gira Megaride Guest HouseGira Megaride Guest House

Consigliamo di acquistare il biglietto giornaliero di €eight,90 che embrace la visita del primo bacino, una zona particolarmente ricca di ville visibili solo dal lago. Una delle attività principali da fare appena arrivati è il tour in battello perché solo così potrete ammirare le bellezze del lago e vivere un’esperienza indimenticabile. Questo piccolo paesino può essere raggiunto conla funicolare che impiega solo 7 minuti per raggiungere la cima della montagna.

Costruita nel 1400 da Marchesino Stanga e ricostruita nel 1500 dalla famiglia Sfondrati. Nel 1788 moveò ai Duchi Serbelloni che lasciarono intatta la costruzione ma ristrutturarono, ampliandolo, il parco. Si dice che il duca Alessandro Serbelloni spese nei lavori di rifacimento ben 929,62 euro, in un’epoca in cui la paga giornaliera di un operaio era inferiore advert un centesimo di euro. Tra gli ospiti illustri di questa villa ricordiamo Napoleone, Eugenio Beauharnais, Francesco Giuseppe e Ferdinando d’Austria, Umberto e Margherita di Savoia. Nel parco sono stati trasferiti anche alcuni colonnati e portali provenienti dall’antico Lazzaretto di Milano, costruito da Lazzaro Palazzi nel XV secolo. Tra le piante che adornano il parco vi è un colossale cedro del Libano, camelie, azalee, rododendri e molte piante tropicali.

» Prendere il trenino e scendere a borgo San Giovanni, per giocare nel parco giochi situato proprio alle porte dell'abitato, ma anche mangiare ottimo pesce all'Ittiturismo Mella. favoriteE-Bike, Kayak e Water ski» Bellagio Water Sports Kayak Club per partecipare a escursioni sul lago, noleggiare l'attrezzatura kayak e sub - get up paddle board- noleggio tavole. » Raccolta di Oggetti d'uso comune di un tempo in una vecchia cucina, centinaia di oggetti, appartenenti alla vita domestica ed alle attività locali di un tempo.

L’unica formazione insulare del lago è l’Isola Comacina, situata di fronte al comune di Sala Comacina. A nord dell’isola si protende il dosso del Lavedo, che delimita i golfi di Venere e Diana e che culmina nella stupenda Villa Balbianello, patrimonio del FAI. Qui sono state girate alcune scene dei movie “Piccolo Mondo Antico” e, più recentemente, “Guerre Stellari” ed “Agente 007 – Casinò Royale”. Risalendo la sponda occidentale si incontrano i paesi di Tremezzo (dove è d’obbligo una sosta a Villa Carlotta), Cadenabbia e Griante. Le crociere più lunghe fanno capo a Como, con partenze alla mattina e rientro alla sera (possibilità di sosta nelle località prescelte). Il servizio è presente da quasi due secoli ed è inserito a pieno titolo nella storia stessa del territorio.

Un consiglio è quello disalire lungo la strada tortuosa e ripida che in circa 17 chilometri conduce al monte Bisbino, un balcone da cui ammirare splendidi scorci. Sulla cima, a 1325 metri, coronata da un piccolo santuario,lo sguardo spazia sul lago, sui monti e sulla pianura lombarda. Con i suoi 146 km2 è il terzo lago italiano per estensione, dopo quello di Garda ed il lago Maggiore. Lungo la sponda occidentale incontriamo Cernobbio, sede di grandi ville signorili quali Villa d’Este, Villa Erba e Villa Pizzo. Dopo Laglio, il paese dove l’attore George Clooney ha acquistato casa, Brienno è sicuramente uno dei borghi più suggestivi, rimasto praticamente intatto da oltre un secolo. Qui il paesaggio si apre verso i monti del centro lago, particolarmente suggestivi se visti in una limpida giornata di vento.

L’Isola Comacina invece ha una storia particolare, è stata protagonista della storia del lago ed è una delle aree archeologiche più importanti del Nord Italia, nonché un luogo suggestivo dove camminare e trascorrere qualche ora. Se con voi viaggiano dei bambini organizzatevi per salire con la funicolare fino a Brunate – dalla cima si gode un bellissimo panorama sul lago – e magari prendete parte advert una delle escursioni che vengono organizzate in barca alla scoperta delle ville del lago! In questo submit ho raccolto un po’ di consigli pratici per esplorare Como con i bambini. Da San Giovanni si arriva in centro a Bellagio con una passeggiata di meno di mezz’ora. In alternativa si può prendere il battello che ferma proprio lì vicino e all’ingresso del borgo c’è un parcheggio gratuito e un grande parco giochi.

Tra le antiche chiese di Como, S. Fedele risulta la più interessante a livello architettonico, con una struttura che, nell’insieme e nei dettagli, non offre eguali in tutto il territorio nazionale. Seguendo il naturale decorso della strada arriviamo aPiazza San Fedele, cuore antico della città murata, sicuramente uno dei luoghi più affascinanti da visitare. A Est della piazza, oltre il passaggio a livello, spicca uno dei maggiori esempi di architettura razionalista italiana, la exCasa del FasciodiGiuseppe Terragni. Un rigoroso impianto geometrico e un’assoluta semplificazione formale sono le principali caratteristiche di questo edificio che nel 1936 venne costruito come sede cittadina del partito nazionale fascista, adibita al controllo della popolazione e all’educazione giovanile.

L’appartamento dove siamo stati noi era nuovissimo, ampio e arredato con gusto a pochi passi a piedi dal lago. Le recensioni che avevamo letto erano molto buone e in effetti la struttura merita, vi lascio anche il hyperlink dove prenotare. Se non avete l’auto tenete presente che da Milano ci sono treni frequenti sia per Lecco che per Como. La sponda del lago di Como dove si trovano i posti più belli – o forse dovrei dire più famosi visto che qui hanno trovato casa personaggi come Geroge Clooney!

Il lago di Como è un luogo ideale per vacanze di loosen up, culturali o sportive, adatto per tutte le età e usufruibile in tutte le stagioni. Durante il vostro soggiorno al Just Hotel, non potete rinunciare all'emozione di vivere il lago di Como. Nelnumero di luglio 2020 della rivista 4 Zampe potete trovare tante informazioni utili sulla vacanza con il vostro amico a quattro zampe. Con tutta la famiglia invece si puo’ percorrere in tranquillità il lungolago di Como sino a Cernobbio , su marciapiede ciclabile a velocità contenuta e con attenzione ai pedoni; in alto lago sono disponibili le ciclabili di Menaggio-Porlezza e Menaggio-Sorico.

L’imponente Villa Erba costruita nel 1898, è un esteso complesso formato da casa padronale, foresteria, serre, darsena, scuderie, abitazioni di servizio, circondato da un ampio parco. Residenza nobiliare della famiglia di Luchino Visconti , la villa è oggi un importante polo congressuale che ospita manifestazioni ed eventi. Passeggiando lungo il lago si possono ammirare ancora, Villa Bernasconi in stile liberty, Villa Pizzo formata da due edifici, di cui uno sorge sul lago, e la settecentesca Villa Fontanelle immersa in uno splendido parco. Altrettanto suggestivi sono i paesi del lungolago come Cernobbio, sede di grandi ville signorili come Villa d’Este e Villa Erba, e Bellagio, nota come la “perla del lago” per il suo scenario attraente.

Il parco venne realizzato tra il 1811 e il 1815 dal Canonica e dal Villoresi che, per aumentare la sensazione di grandezza ed esaltare alcune prospettive, realizzarono opere colossali livellando terreni o alzando piccoli colli. Anche la distribuzione della vegetazione, apparentemente naturale, fu il frutto di lunghi studi per accrescere l’illusione ottica in termini di sfondi e lontananze. La Villa, di rigorose linee neoclassiche, è circondata da uno splendido parco che costituisce il primo esempio lariano di giardino all’inglese.

Arrivati in cima, vi troverete sul “balcone” del lago lariano, con vista mozzafiato su tutte le Alpi. Dove dormire sul Lago di ComoA Como, Lecco e nei diversi paesini che si affacciano sul lago sono presenti lodge, pensioni, agriturismi e una gran quantità di Bed and Breakfast. Il Lago di Como è una metà turistica internazionale tutto l’anno e durante l’alta stagione (Pasqua, Natale, ponti e vacanze estive. Quindi per trovare un posto adatto alle proprie tasche è meglio prenotare in anticipo. Il Cavalier Caprani, ultimo proprietario dell’isola, ne fece dono al re Alberto I del Belgio il quale, mosso dal desiderio di farne la sede di una colonia di artisti, la donò allo Stato Italiano che la affidò all’Accademia di Belle Arti di Brera .

Magnifica nella sua architettura, costruita nel 1808 per il Duca Francesco Melzi d' Eril, coadiutore di Napoleone. La visita comprende la cappella, il piccolo museo ed il parco dove stupendi gruppi di azalee e rododendri si alternano con magnifiche statue. La frazione di San Giovanni è facilmente raggiungibile seguendo la statale che porta a Como. Seguite uno dei nostri percorsi alla scoperta del paese e della sua storia oppure abbandonatevi al vostro desiderio e gustate uno dei favolosi gelati locali ricchi di sapori e colori… o un caffè dall’aroma intenso ed irresistibile.

Continuando la nostra passeggiata sulle rive del lago, circondiamo il Tempo Voltiano e notiamo subito l’ergersi di un’imponente struttura, il Monumento ai Caduti. Un ulteriore monumento in onore dello scienziato, di recente fattura, si trova, pensate un po’, in mezzo al lago! All’interno l’abside custodisce un ciclo di affreschi del 1300 che raccontano in venti scene la storia di Cristo, e il perimetro della chiesa paleocristiana è segnato sull’attuale pavimento da fasce di marmo nero.

Si chiama La Cassinella e si raggiunge solo via lago perché non c’è strada che la colleghi a Lenno, cioè il centro più vicino. Il centro del Lario ci offre l’occasione di ammirare alcune delle dimore più blasonate del lago di Como. Il lago di Como è facile da raggiungere da Milano ed è ben collegato con i treno, infatti da Milano ci vuole poco più di un’ora per raggiungere Como. Per questo motivo Como è diventata una destinazione molto frequentata sia dai turisti internazionali, ma anche dagli italiani in cerca di un’immersione con la natura, buon cibo, musei e tantissimi borghi incredibili da visitare. I suoi giardini hanno vari percorsi tra natura e arte ammirerete i suoi colori e profumi. I suoi percorsi esterni arrivano fino alla riva del lago e in primavera con li piante in fiore si crea una magica atmosfera. Tra di loro troviamo Cindy Crawford, Versace, George Clooney e addirittura Obama, che è venuto qui in vacanza più volte, ha detto che vorrebbe passare la pensione qui.

Cose Da Fare A Gravedona

Gira Megaride Guest HouseGira Megaride Guest House

Non a caso il questi luoghi sono famosi in tutto il mondo e meta ogni anno di milioni di turisti che arrivano da Oltreoceano per ammirarne la bellezza. A trarre in inganno è senza dubbio la strarirapante bellezza dei luoghi, ma bisogna fare ugualmente attenzione a non fraintendere lo spirito del servizio. In altri termini, le biglietterie della “Navigazione Laghi” non sono uffici turistici cui rivolgersi per consigli su quale località visitare per prima. Ovviamente questo non significa che il personale sia esonerato dal fornire risposte, solo bisogna considerare che i tempi sono contingentati e le file di utenti generalmente lunghe. Perciò, l'altra cosa da evitare è presentarsi pochi minuti prima dell'orario di partenza del battello . Una vacanza sul Lago di Como è tra le cose che andrebbero fatte almeno una volta nella vita. La fama di Lecco è legata indissolubilmente advert Alessandro Manzoni che da questi luoghi trasse ispirazione per le vicende dei“Promessi Sposi”.

Si tratta di un viale molto soleggiato, che grazie advert un’ampia area pedonale aperta completamente sul lago, si candida come meta perfetta per godersi i romantici tramonti offerti dal Lario. Alcuni grandi cedri ci guidano verso Villa Geno, bellissima dimora ottocentesca, in stile neoclassico, che si nasconde proprio dietro alla fontana che si scorgeva sul lato opposto da Villa Olmo, e che da qui si mostra in tutta la sua bellezza con un imponente getto di 30 metri. Se da Villa Olmo volgiamo lo sguardo verso il lago, notiamo sulla sponda opposta una coreografica fontana, la destinazione finale della nostra visita. Ripercorriamo dunque a ritroso la strada, godendoci il panorama dalle dolci linee e dai colori pastello che non smette mai di riempire i nostri occhi. L’impianto della facciata è rimasto intatto fino advert oggi, disegnando linee sobrie ed eleganti nello stesso tempo. Le sue sale hanno visto il passaggio di personaggi del calibro di Ugo Foscolo e Guseppe Garibaldi, oltre che di nuovo Napoleone Buonaparte.

Gira Megaride Guest HouseGira Megaride Guest House

Consigli Per Un Weekend Sul Lago Di Como

Una delle prime cose che si fanno appena arrivati a Como è la passeggiata a lago, percorribile da Villa Geno fino a Tavernola lunga four,5 km, molto affascinante data la presenza di tantissime ville da Villa Geno alla funicolare e dall’Aero Club fino a Villa Olmo. SuperataVilla Olmo si continua fino al pontile di Tavernola dove si puòprendere il battello per tornare in città oppure si può cogliere l’occasione per fare un tour del lago. C’è anche la possibilità di continuare il percorso ed arrivare fino a Cernobbio, uno dei paesi più famosi del Lago di Como. Per visitare l’area del lago di Como si possono utilizzare diversi mezzi di trasporto pubblico come bus, battelli, funicolari/funivie e treni. Subito dopo lo scalo degli idrovolanti, troviamo uno dei luoghi più amati dai comaschi e tra i più apprezzati dai turisti. Si tratta dellapasseggiata Lino Gelpi, una strada costruita negli anni ’60, che si estende per oltre un chilometro, costeggiando il lago da una parte e una serie di affascinanti ville storiche dall’altra. Questo percorso fu ricavato togliendo terreno ai giardini di queste dimore, che originariamente avevano accesso diretto al lago, creando una strada pedonale con una vista che è ovunque impagabile.

Valuta attrazioni e luoghi da vedere a Novedrate o nei dintorni, itinerari naturalistici, enogastronomici e culturali, visite a musei e luoghi storici. Di fronte alla chiesa, sulla passeggiata a lago, è stata di recente posizionata la statua di Konrad Adenauer raffigurato mentre gioca alle bocce, suo passatempo preferito. Qui, il 28 Aprile 1945, venne chiuso un’importante capitolo della storia italiana, quando Benito Mussolini e Claretta Petacci furono fucilati presso il cancello di Villa Belmonte nella frazione di Giulino.

Più antico è l’Oratorio di San Michele che è ancora visibile nell’space del distrutto castello omonimo. In particolare del romanzo “Piccolo Mondo Antico” con i suoi scorci, le sue strette vie e la casa di Fogazzaro oggi patrimonio FAI. Per gli amanti della storia si trovano tracce di vita preistorica a Muzzaglio e Camporgna, reperti romani a Castello e Albogasio, resti di strutture difensive medievali nei centri storici dei borghi. Sulla sponda opposta del lago, ma sempre parte del comune di Valsolda, c’è la località di Santa Margherita raggiungibile solo by way of lago. Le bellezze naturalistiche e storiche richiamano in questi luoghi escursionisti ed amanti dei giri in mountain bike. A monte tra boschi e prati ci sono le frazioni di Castello, Loggio, Drano, Puria e Dasio. Lasciata la macchina sopra il cimitero di Oria si scende verso il lago tra gli oleandri, le ginestre e la vite canadese rossa per godersi il panorama sottostante con la Chiesa e la riva dellago di Lugano.

L’approdo finale di questa rilassante passeggiata è in una delle ville più belle di tutto il territorio comasco, la sorprendente Villa Olmo, nelle sue meravigliose linee di architettura neoclassica. Commissionata alla fine del ‘seven hundred, è in grado fin da subito di catturare lo sguardo ammaliato di tantissimi turisti che visitano gli edifici e di compiacere i cittadini che decidono di passare qualche ora nell’ombrosa quiete del suo parco.

Gira Megaride Guest HouseGira Megaride Guest House

Cosa Vedere A Como E Dintorni: 10 Cose Da Non Perdere

L’interno, a cinque navate suddivise da alte colonne ornate da preziosi capitelli, custodisce nella parte absidale lo splendido ciclo di affreschi del 1300, opera del Maestro di S. Costruita dai monaci benedettini, la chiesa intitolata al quarto vescovo di Como subì a partire dal ‘500 notevoli rimaneggiamenti che ne alterarono l’aspetto originario, fortunatamente recuperato grazie al restauro compiuto nell’800.

L’alternativa è Varenna, sull’altro ramo del Lago, lì puoi visitare il paese, davvero molto caratteristico ed assaggiare piatti tradizionali davvero ottimi. Caffè, ammazzacaffè, un po’ di chill out lungo lago e una visita alle meraviglie di Villa Monastero e del suo giardino sono il programma perfetto per il tuo pomeriggio. Al sabato sera, di rientro a Moltrasio, non potrai resistere ad un aperitivo al Caffè Bellini con un calice di vino tipico e alla cena al Ristorante la Veranda.

favoriteBorghi antichi» Il molo di Pescallo le sponde del moletto di Pescallo regalano un'atmosfera intima, ottima per gli amanti della quiete con vista lago, scenografica porzione azzurra sul ramo lecchese, da condividere con una sola presenza costante, quella di anatre e cigni. » Andare al Jungle Raider Park, un parco avventura con percorsi adatti a bambini di varie età ed ai loro accompagnatori. » Visitare il Museo del Ghisallo, per potere correre in libertà, ed essere catturati dal fascino della storia del ciclismo, per i piccoli appassionati.

Grazie a information appassionate ed esperte conoscerai la natura, la storia, l’arte e le tradizioni locali e vivrai splendide giornate all’aria aperta e in compagnia. Dall’arrivo della funicolare si raggiunge il faro voltinao seguendo una salita di ciottolati per circa 30 minuti. Vi consiglio di mettervi scarpe comode e, se andate in estate, evitare le ore centrali della giornata. Particolarmente degni di nota sono i mosaici che ornano la facciata, realizzati dall’inglese Murchinson, primo proprietario di Villa Norella i cui giardini discendono dalla villa fino alla strada Statale Regina ai confini con la Chiesa Anglicana. Per lungo tempo Cadenabbia fu uno dei luoghi preferiti dagli inglesi che qui si stabilirono e fondarono una comunità tanto importante da indurre ad edificare una Chiesa Anglicana, la prima in Italia, che fu consacrata nel 1891.

Significativa rappresentante dell’architettura romanico-lombarda e capolavoro dei maestri comacini, venne eretta al posto della chiesa paleocristiana intitolata ai SS. Pietro e Paolo, dove si dice che il terzo Vescovo di Como Amanzio avesse portato le reliquie dei due apostoli. Per questa ragione, il centro storico comasco viene anche chiamato “Città Murata” e oggi il 70% del perimetro originario è ancora esistente e ben integrato nell’assetto urbanistico odierno.

Lasciando la piazza imboccando Via Natta, proseguiamo verso il confine del centro storico, rappresentato dalla maestosa Porta Torre, il famoso ingresso medievale alla città. Oggi la basilica e la piazza antistante sono una delle mete turistiche più suggestive, uno spazio pedonale vivace in cui respirare la storia, con le sue case di epoca rinascimentale con legno a vista e cotto a spina di pesce. Già nel periodo romano period un centro di importanti contrattazioni ed era la sede del mercato del granocon botteghe e portici. In età altomedievale e comunale la piazza period anche un luogo strategico dal punto di vista religioso, come dimostra la presenza dellaBasilica di San Fedele, uno splendido complesso che fonti storiche fanno risalire al 1100 circa, anche se che fu sicuramente iniziato molto prima.

Ma Como non è solo una città dove transitare, ma è un borgo incredibile da visitare perché è ricco di sorprese, angoli emozionanti e scorci indimenticambili. La salita totale dura circa un 3 ore partendo dal parcheggio del rifugio Menaggio, dopo circa 2km e 380 metri di dislivello si arriva al rifugio Maneggio dove è possibile fermarsi per una pausa, Già da qui c’è una magnifica vista del lago. Per gli appassionati di moto non può mancare una visita al musei Moto Guzzi dove sono conservate alcune delle moto più famose della storia motociclistica. Potete visitare la gola grazie a una passerella costruita appositamente che percorre l’intera gola. Da questo coste potete partire per fare una passeggiata sul lago in entrambe le direzioni. Funicolare Como-Brunate Visitando Como noterete sicuramente tutte le montagne che ci sono nei dintorni. Per vedere la città dall’alto c’è la possibilità di salire fino a Brunate con la storica Funicolare.

  • La facciata è ricca di decorazioni con guglie e pinnacoli e l’interno in stile gotico è decorato con opere d’arte molto importanti fra le quali le tele di Bernardino Luini e arazzi rinascimentali.
  • Il Castello si presenta con una torre di avvistamento a base quadrata e si entra tramite un ponte levatoio.
  • Il suo originario stile gotico-romanico, venne “rimodernato” nel ‘four hundred durante il periodo rinascimentale, conferendogli l’aspetto del tipico palazzo di corte.
  • Chiesa di Sant’Abbondio a ComoLa facciata in pietra di Moltrasio è segnata da possenti lesene che la dividono in 5 sezioni in corrispondenza delle navate interne, e da un bellissimo portale fregiato da sculture a bassorilievo.
  • Bisogna raggiungere la Piazza della Chiesa di San Giacomo sita nella parte alta del centro storico di Bellagio.

Anche parte dei sotterranei sono visitabili ma ciò che ha reso famoso questo castello sono le statue disseminate nel giardino a forma di “fantastmi”. Nel post dedicato trovate qualche informazione in più per raggiungere l’Abbazia di Piona, tenete presente che anche il monastero si trova sulla sponda lecchese, poco distante da Varenna, quindi vale la pena vederle entrambe durante un weekend sul lago di Como. L’Abbazia di Piona è una perla – permettetemi di definirla così – del lago che troppo poche persone conoscono. Una di quei luoghi che all’estero verrebbero segnalati come “meraviglie” mentre in Italia siamo così abituati alla bellezza che ci circonda che spesso ce la dimentichiamo.

Giovanni, e le tre Case per Artisti realizzate tra gli anni dall’architetto Pietro Lingeri in stile Razionalista su esempio di Le Corbusier, destinate advert ospitare per brevi periodi artisti di fama internazionale in cerca di ispirazione. Elegante località turistica sulle rive del lago di Como e ai piedi del Monte Bisbino,Cernobbio deve il suo nome alla presenza di un antico convento cluniacense edificato intorno all’anno mille.

Nell‘800 iniziarono a circolare voci secondo cui la rana indicasse untesoro nascosto, tanto che nel 1852 vennero eseguiti degli scavi per cercarlo, senza successo. Nonostante questo continua ad ottenere un grande successo, soprattutto tra i turisti, che l’accarezzano perché si dice porti fortuna. Non avendo alcuno sbocco fluviale, la riva di Como ha sempre sofferto i momenti di piena del lago, subendonumerose esondazioni,già riportate in documenti risalenti al XV secolo. L’odierna space venne costruita a cavallo dell’800, quando il porto venne interrato, e alle botteghe si sostituirono alti palazzi, come quelli che oggi ospitano gli hotelMetropole-SuisseeBarchetta Excelsior. Partiamo daPiazza Cavour, la prima area storica che si raggiunge venendo dallastazione di Como Nord Lago.

La funicolare venne inaugurata nel 1894 e permetteva ai comaschi di salire a Brunatein “soli” 20 minuti. Questo tempio in memoria di Alessandro Volta, cittadino di Como, si trova proprio sulla costa del lago e al suo interno si trovano pezzi originali e ricostruzioni degli strumenti scientifici di Volta insieme a materiali riguardanti la sua vita. Il duomo è visitabile solo in determinati orari per permettere il normale svolgimento delle funzioni religiose. Al centro del Lago di Como da più di mille anni si trova il Castello di Vezio, un antico avamposto militare medioevale.

Tornando nella piazza principale e lasciando il Duomo alla nostra sinistra, proseguiamo dritti lungo la bellaVia Vittorio Emanuele, da sempre la through del commercio. All’epoca sede di piccole case con bottega, oggi conta numerosi negozi con le più moderne catene di abbigliamento ed accessori. Primo tra tutti, ilTeatro Sociale di Como, uno scrigno di rara bellezza da sempre centro culturale di attrazione per i maggiori interpreti della musica classica e dell’opera. Inaugurato nel 1813, è noto anche con l’appellativo di“Piccola Scala”

Deja un comentario