Bed and Breakfast Le Acacie 2021


Cosa vedere a Termoli CB


Via delle Acacie, 29, 86039 Termoli CB, Italia Termoli CB
Weekend In Molise

La provincia di Campobasso, al di fuori dai classici percorsi turistici, è una zona molto verde, ricca di arte, archeologia e scorci di mare e di montagna tutti da scoprire. Dalla stazione sciistica di Campitello del Matese alle selvagge dune di Petacciato. Il 15 agosto si svolge la rievocazione storica dell’assalto dei Turchi alla città nel 1566 con i fuochi d’artificio che simulano l’ “Incendio del Castello”. L’ultima domenica di agosto, invece, si tiene una famosa Sagra del pesce. Qui, i prodotti ittici, cucinati con ricette semplici, sono particolarmente gustosi per merito dei fondali e delle acque fluviali che confluiscono in mare. A cominciare daTermoli, premiata più volte con la Bandiera Blu d'Europa per la limpidezza del suo mare, lespiagge attrezzatee i tanti servizi alberghieri e sportivi che offre ai turisti. Nel centro del paese diPetacciatoda visitare la chiesa di San Rocco, di origine romanica, che presenta una massiccia torre campanaria.

Bed and Breakfast Le AcacieBed and Breakfast Le Acacie

Termoli ha una doppia identità, quella del borgo vecchio arroccato sulla roccia, da cui nelle giornate limpide si vede il profilo delle Tremiti, e quella della città nuova, fatta costruire fuori le mura alla metà del 1800. Ha subito un sacco di danni a causa di calamità, naturali e non, tra terremoti e saccheggi. Costruita con la pietra chiara locale, a tre navate con pilastri cruciformi e copertura a capriate centralmente e volte a crociera lateralmente, è custode delle reliquie del Patrono San Basso, trovate qui nel 1761, e quelle di San Timoteo, discepolo di San Paolo, nel 1945. Una vacanza di mare che in pochi chilometri permette di raggiungere l’entroterra dalle dolci colline molisane, tra i tanti paesi tutti costruiti su rilievi e immersi in un paesaggio di campi, tra ulivi e vigne, boschi, sorgenti d’acqua. Mentre al di là di questo mare, le isole Tremiti attendono con tutta la loro meraviglia. Personalizzazione Web Domus italia | Info Legali Privacy Policy | Grazie a Laura Marianera per aver creato la grafica del emblem.

Partendo dal borgo e terminando con le sue belle spiagge avrete davvero un itinerario perfetto che comprende un po’ di tutto quel che serve per una vacanza riuscita. Nei dintorni di Termoli, oltre alle perle dell’Adriatico, le Isole Tremiti, si può curiosare verso le colline.

La sua struttura è composta da un nucleo, che comprende le four torrette ancora oggi visibili, ed una torre centrale sopraelevata, che oggi è diventata la stazione metereologica dell'aeronautica militare. I luoghi vengono visualizzati in base ai consigli dei redattori di Tripadvisor e alle recensioni degli utenti di Tripadvisor.

Termoli da qualche anno è una delle più frequentate stazioni balneari dell'Adriatico centrale, con due litorali. Quello nord, che comprende la spiaggia di Sant'Antonio e il Lungomare Cristoforo Colombo, lungo oltre 10 km e largo una cinquantina di metri, con una bella visuale del borgo. Quello sud, con natura di baia che limita l’altezza delle onde, corrisponde alla spiaggia di Rio Vivo, larga più di one hundred fifty metri. Il paesaggio costiero vede la presenza di verdi pinete affacciate sul mare, contornate da una macchia mediterranea di rosmarini, lentischi, mirti e ginepri.

Poi l’imperdibile passeggiata serale lungo le mura del borgo antico, a picco sull’Adriatico, per respirare il mare ed ascoltare il vento della sera. Termoli è la città più importante della costa molisana, ricca di eventi e di storia ed è stata la prima tappa del nostro itinerario on the road alla scoperta del Molise. La città si affaccia sul Mar Adriatico e risulta la città più popolosa subito dopo Campobasso. Il cuore storico della città è situato su un promontorio a strapiombo sul mare, circondato da mura difensive e torrette di avvistamento per proteggerla in caso di attacchi provenienti dal mare. Passeggiando per i vicoli all’interno del bellissimo e coloratissimo borgo, ci si imbatte nell’imponente Castello Svevo e nella Piazza del Duomo, una perla di architettura.

Fare Una Gita Alle Tremiti

Bed and Breakfast Le AcacieBed and Breakfast Le Acacie

Suggerire cosa visitare in Molisesi è rivelato molto più complicato che creare l’itinerario per il mio viaggio Messico o in Giappone. Nel cuore del borgo si trova la cattedrale, importante monumento di arte romanica che si affaccia su una piazza di forma quadrata. Una passeggiata per il borgo offre l’opportunità di tornare indietro nel tempo. Termoli faceva parte di un sistema difensivo costituito dal castello Svevo, simbolo della città, dalle mura fortificate e dalle torrette di avvistamento. Miramed Rooms si trova in via XXIV Maggio 41, a due passi dal mare, dalla stazione e dal centro. La prima cosa che ci viene in mente quando ci viene chiesto cosa vedere a Termoli è il Borgo Antico!

Questo Borgo è costituito da una miriade di vie e viuzze che si intrecciano a modi scacchiera l’una con l’altra per poi arrivare nella graziosa piazza del Duomo, con la Cattedrale Santa Maria della Purificazione. La Cattedrale è in stile romanico-pugliese con un maestoso portone d’ingresso e sette arcate adornate da bassorilievi. All’interno si può vedere la cripta con le tre absidi nel quale sono conservati le reliquie di San Basso e Timoteo. Nella città di Termoli si incrociano il 42º parallelo Nord e il 15º meridiano Est. Quest’ultimo è il meridiano centrale del fuso orario (UTC+1 o Central European Time) di Berlino, Parigi e Roma (Europa centro-occidentale) che di fatto determina l’ora del fuso stesso, chiamata infatti l’ora di Termoli.

Bed and Breakfast Le AcacieBed and Breakfast Le Acacie

Pietrabbondante conserva i resti di un teatro molto importante risalente all’epoca sannita e incastonato nella natura circostante. Poco distante da Agnone sorge Pietrabbondante, un minuscolo borgo medievale nel quale spero di tornare presto dato che è passato davvero troppo tempo. Appassionati o no, è sicuramente interessante fare un salto nella storia visitando il museo. Anche di Altilia vi ho parlato in precedenzama è il classico luogo che potrei visitare mille volte senza mai stancarmi. Premetto che di luoghi da citare ce ne sarebbero molti, perché ogni paesino racchiude in se qualcosa di unico e speciale, ma per questa volta preferisco concentrarmi su quelli che sento più vicini e che conosco meglio. Ma ho ricevuto various e mail da parte di persone che si erano interessate alla mia terra grazie al mio progetto #IlMoliseEsistee quindi sono orgogliosa di parlarvi ancora una volta di cosa visitare in Molise, sono orgogliosa di parlarvi semplicemente di casa mia. Basso Molise – Foto di Franco Cappellari La verità è che ci sono troppi luoghi a cui voglio bene e che non riesco a guardare con occhi freddi e obiettivi.

Cosa Vedere A Petacciato

Sicuramente è da vedere il promontorio sul quale si eleva ilborgo antico di Termoli. Circondato da alte mura fortificate e poco distante dal resto dell'abitato, è un luogo da cui scoprire il vero volto della città marinara. Magnifica la torre che sorveglia l'accesso al borgo, unica sopravvissuta dell'anticoCastello Svevoe oggi simbolo della città.

ora studiamo quanto hai indicato e faremo un piano (che poi è una delle belle cose di un viaggio). Non siamo interessati alla costa e questo weblog ci ha dato ottimi spunti per il nostro tour. il prossimo agosto trascorreremo qualche giorno nella vostra regione, perché, dopo aver organizzato vacanze in altri Paesi, vogliamo conoscere meglio il nostro, e vogliamo iniziare dal Molise, dove ahimè non siamo mai stati. Bellissimo il tuo articolo xchè anchè per una molisana all’estero non è facilè di sapere tante cose sulla sua regione. È il classico mare dell’Adriatico e la mattina è pulito, nel pomeriggio si rovina un pò. Passeggiare tra i vicoli del centro storico di Termoli mi mette sempre il buon umore, soprattuto in primavera o property, quando il clima è piacevole e i colori delle casette risplendono.

A Campobasso il trasporto pubblico è gestito dalla SEAC, società che controlla le linee di autobus che servono la città. Il tutto va “innaffiato” con il Biferno Doc, un vino sia bianco sia rosso e rosato. Si può scoprire in pieno centro città, in through Sant’Antonio Abate – dove al civico 114 una targa segnala la casa in cui è nato Paolo Saverio di Zinno, l’ideatore dei Misteri – al ristorante Miseria e Nobiltà, dotato di una carta dei vini con oltre 200 etichette.

Bed and Breakfast Le AcacieBed and Breakfast Le Acacie

Pranzo leggero concedendosi magari qualche antipasto di pesce, scegliendo tra lo sgombro con i peperoni arrosto, il merluzzo in pastella con lo zafferano, un’insalata di mare da accompagnare con una semplice caponata. Forse uno degli edifici più famosi di tutta Termoli, il Castello Svevo è situato a pochissima strada dal Borgo Antico, tra la città ed il mare. Costruito nell'XI secolo, durante la dominazione normanna, è stato edificato esclusivamente con pietra arenaria e calcarea.

Un modo originale di esplorare il Molise è percorrerne i tratturi, stradine di terra ed erba che attraversano la campagna molisana. Un itinerario di viaggio sui tratturi permette di toccare caratteristici paesini e d'ammirare i bei paesaggi dell'entroterra.

Ovviamente il luogo più accattivante di Termoli è l’antico borgo che costituisce il cuore storico e racchiude le sue più importanti bellezze architettoniche. Il reticolo di vie e viuzze del centro storico è molto caratteristico e perfetto per perdersi e passeggiare tra le case colorate, tappa obbligatoria fermarsi nella graziosa piazza del duomo dove si trova la Cattedrale di Santa Maria della Purificazione. La sua facciata in stile romanico-pugliese è davvero splendida con le sue sette arcate, i bassorilievi che rappresentano la Purificazione di Maria, le sculture di due fieri leoni e una serie di eleganti ritratti femminili. All’interno si può vedere la cripta a tre absidi dove vengono sono conservate le reliquie di San Basso e San Timoteo.

Da Termoli potete raggiungere agevolmente le Isole Tremiti, le perle dell’Adriatico, mentre spostandovi verso l’entroterra troverete i centri archeologici di San Giacomo degli Schiavoni, il medievale Campomarino, posto alla destra del fiume Biferno e il castello di Lupara. Questa è anche zona di tour gastronomici, prelibatezze quali latticini, salsicce di fegato, scapece di pesce e “caucioni fritti” gustosi ripieni di ceci e cioccolato.

Avrai anche la possibilità di prenotare facilmente un soggiorno turistico presso strutture ricettive presenti nelle zone raccontate, cliccando sul hyperlink “Scopri e partecipa” presente in ogni articolo. La stagione migliore per visitare la città è sicuramente l’estate poiché consente di poter fruire a 360° di tutti i suoi aspetti. Siamo stati ospiti del nuovissimo Miramed Rooms, un’accogliente struttura in pieno centro a Termoli che offre eight camere tutte climatizzate con arredi moderni e bagno privato. È possibile utilizzare anche la fornitissima cucina in comune per preparare il pranzo e la cena.

Anche il paese di Petacciato possiede un'accogliente zona costiera con numerosi stabilimenti balneari e spiagge attrezzate in cui godere di tutti i consolation. Per gli amanti della natura, immancabile una passeggiata nel bosco, situato nelle vicinanze di Petacciato e attraversato dal fiume Tecchio. Luogo ideale per gli amanti della vela e degli sport acquatici è la spiaggia di Rio Vivo, a sud della città. Campomarino, abitato sin dall'antichità, presenta, in località Arcora, i resti di un'antica villa romana. Da vedere anche la chiesa di Santa Maria a Mare, costruita tra il XII e il XIII secolo, che conserva degli affreschi quattrocenteschi.

Vi consigliamo di venire qui all’alba ed entrare al mercato ittico del porto dove ogni mattina i pescherecci scaricano le casse di pesce pescate in nottata che vengono teatralmente battute all’asta. La città ha ottenuto più volte il riconoscimento della “Bandiera Blu” perchè le sue acque sono molto belle, generalmente limpide e le spiagge sono abbastanza ben organizzate. A nostro parere il mare di Termoli non è il più bello del Molise ma comunque le due spiagge principali sono molto gradevoli e meritano una visita.

La gastronomia di pesce del centro Maramimmo offre una buona scelta tra primi, antipasti e secondi, le porzioni sono abbondanti e i prezzi onesti, potrete mangiare nei tavolini all’esterno o fare asporto. In questa piazza si trova anche la galleria civica e una bella fontana realizzata nel 1949 dallo scultore Renato Beretta che raffigura creature marine e un giovane pescatore. Se poi capiterete qui a inizio agosto rimarrete incantati dalle celebrazioni per la festa di San Basso quando i cittadini organizzano una splendida processione di barche in mare con a capo la statua del patrono. Termoli si è mostrata perfetta per praticare windsurf, beach volley e vela, di cui qui c’è il prestigioso Circolo della Vela. La città è un paradiso anche per gli altri sport, grazie a piscine coperte e scoperte, campi da tennis, circoli di equitazione, impianti sportivi vari con campi da calcetto, basket e persino un bocciodromo. Vicino al paese, verso l’interno, da visitare il Santuario della Madonna a Lunga, dedicato a Santa Maria della Vittoria , meta di pellegrinaggio il martedì successivo alla domenica di Pasqua.

Ammirare La Cattedrale

L’anfiteatro è stato realizzato tra l’eighty e il 150 d.C, poteva contenere fino a 18.000 spettatori ed è in parte scavato nel tufo e in parte costituito da cinte murarie sovrastanti. Si presenta con una pianta a forma ellittica, con le quattro porte disposte alle estremità di ogni angolo. La porta a nord è la “Porta dei Gladiatori” e consentiva l’accesso del corteo che precedeva i giochi e l’uscita dei gladiatori vincenti, mentre quella a sud serviva a portare fuori i resti degli animali caduti in battaglia durante le manifestazioni e i corpi dei gladiatori morti. La fossa quadrata presente al centro veniva utilizzata probabilmente per il sollevamento delle gabbie degli animali. Civitacamporamano è famosa per la street art e il competition di arte urbana progettato dalla street artist Alice Pasquini. L’obiettivo dell’artista è quello di ridipinge i muri dell’antico borgo molisano con i colori della speranza, nel tentativo di contrastare lo spopolamento del paese.

In gita tra i paesi dell'entroterra molisanoTermoli è la principale città sul mare del Molise e la sua cittadella circondata da mura si affaccia sull'Adriatico. Le vicine spiagge sono una grande attrattiva in estiva, ma il Molise è anche regione di montagna. Gli Appennini superano infatti i 2000 metri e il verde delle incontaminate foreste molisane è contrastato, d'inverno, dal bianco delle spesso abbondantissime nevicate.

Una piccola oasi di pace dove poter fare delle lunghe camminate sulla spiaggia, fare un pic-nic nella pineta o soltanto per riposarsi lontano dal caos della città. Per mangiare a Termoli e dintorni, ecco la nostra selezione di ristoranti, trattorie e osterie. dalla forma ellittica, ed il Parco Archeologico di Villa Zappone, dove sono rinvenuti un complesso termale di età romana e un prezioso mosaico. Seconda parte del pomeriggio da dedicare ad una passeggiata nelle campagne dalle quali godere dei tanti panorami del borgo. Sviluppatosi maggiormente tra il XIII ed il XIV secolo presenta una serie di edifici di pregio. La Cattedrale e il Palazzo ducale sono gli elementi caratterizzanti l’abitato, ai quali si aggiungono, tra gli altri, le chiese di San Francesco, Santa Maria della Pietà e quella di Santo Stefano. Incanta la facciata della Cattedrale di San Pardo, con il bel portale decorato con statue, ricchi capitelli e decorazioni floreali, mentre nella parte superiore è posto un rosone a tredici raggi, probabilmente a simboleggiare Gesù ed i dodici apostoli, con ai lati due bifore.

Terra di mare e spiagge sabbiose, pittoresche cittadine e borghi storici. Il Molise è questo e molto altro, terra troppo poco conosciuta, talvolta dimenticata.

Prima di addentrarsi nel centro storico meglio spingersi un po’ oltre, proseguendo alla volta di Casacalenda, e abbandonare la macchina per godersi il panorama del borgo antico immerso nelle colline e dominato dal campanile della Cattedrale. Caratteristico l’intreccio di vicoli che caratterizzano il borgo ai quali fa da sfondo l’azzurro del mare.

Termoli è il principale porta dal quale è possibile raggiungere le bellissime Isole Tremiti. Prenditi del tempo per visitare, trascorrere qualche ora di relax immerso nelle bellissime acque dell’Adriatico pugliese e scoprire la storia gay delle Isole Tremite. La spiaggia di Sant’Antonio è quella dei termolesi, mentre quella di Rio Vivo è perfetta se ti piace fare snorkeling o praticare sport acquatici. Il Molise è una Regione italiana poco conosciuta, o almeno poco visitata rispetto alla sua ricchezza. Noi siamo stati a Termoli, una visita veloce ma che ci ha conquistato e fatti innamorare di questa città in provincia di Campobasso. Tra processioni in mare, spettacoli pirotecnici e falò sulla spiaggia, è impossibile non lasciarsi travolgere dalle atmosfere marinaresche e dall’allegria tipica delle località a vocazione turistica. La cucina termolese e in generale quella delle zone costiere del Molise è un tripudio di piatti genuini e gustosi legatissimi sia al mare pescoso che alla ricca terra del molise.

Estremo lembo dell’Italia centrale, forse troppo a sud per sentirsi completamente nel centro Italia e troppo a nord per appartenere al Meridione. È il mare Adriatico advert accarezzare i suoi 35 chilometri di costa affacciata su uno degli arcipelaghi più belli del Mediterraneo, le Tremiti. Alle spalle delle costa una distesa di dolci colline e poi i monti delle zone più interne. Contatta per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.

  • Vivo a Milano ma mi sento molisano e appenaturalmente posso fuggo in questi luoghi.
  • Nei dintorni di Termoli, oltre alle perle dell’Adriatico, le Isole Tremiti, si può curiosare verso le colline.
  • Se cercate ampie spiagge libere le troverete camminando sulla spiaggia verso nord.
  • Venduto qualche anno fa dagli eredi Cannavina, il palazzo è stato ristrutturato nel rispetto del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, e oggi è una struttura ricettiva.
  • Incanta la facciata della Cattedrale di San Pardo, con il bel portale decorato con statue, ricchi capitelli e decorazioni floreali, mentre nella parte superiore è posto un rosone a tredici raggi, probabilmente a simboleggiare Gesù ed i dodici apostoli, con ai lati due bifore.
  • Suggerire cosa visitare in Molisesi è rivelato molto più complicato che creare l’itinerario per il mio viaggio Messico o in Giappone.

Troverete diversi esemplari lungo Viale dei Trabucchi, una strada costiera che al calar del sole è davvero uno spettacolo. Tra questi, i trabucchi, le macchine per la pesca a vista, forse inventati per la prima volta nella metà dell’Ottocento da Felice Marinucci, un pescatore della zona che piazzò questa sua concept sulla marina di San Pietro, vicino casa sua, a ridosso del borgo. Un successo, tanto che questi antichi trabucchi punteggiavano tutta la costa. Oggi ce ne sono solo due, uno al porto, uno alla Piazzò questa sua concept di particolare grande bilanciere sulla marina di San Pietro, vicino casa sua, a ridosso del borgo. Siamo costantemente in giro per il mondo e in cerca di emozioni, nuove esperienze, nuovi luoghi da esplorare e raccontare. Con mia moglie cercheremo di visitare in varie tappe, i luoghi che hai indicato con tanto entusiasmo.

Nei pressi del molo sud in zona riparata dal vento c’è una nuova darsena turistica chiamata Marina di San Pietro dove si trovano bar, locali e vari ristoranti anche molto eleganti, alcuni perfetti per un aperitivo con vista sulle imbarcazioni. É un luogo perfetto per passeggiare e ammirare il traffico marittimo ma anche il centro d’elezione per molte feste locali e sagre .

Il mare di Termoli e la storia di Larino sono solo una piccola parte dei tesori del nord del Molise, terre di mare e di collina della provincia di Campobasso. Terre alle quali dedicare un weekend di scoperta in una zona d’Italia meno nota ma ricca di spunti e bellezze. Mattina - Sia che arriviate in bus, treno o auto, il punto di riferimento per l'inizio della giornata è la stazione di Termoli, che si trova molto vicina al parcheggio multipiano di through Campania (costo di €zero,60 all'ora). Dopo un'abbondante colazione presso il Bar Centrale, si può iniziare la giornata dirigendosi verso il borgo antico, il cuore della città. Qui si trovano alcune delle sue attrazioni più importanti, come il Duomo della città, cioè la Cattedrale di Santa Maria della Purificazione e il Castello Svevo, risalente alla dominazione normanna.

Il fatto che sia poco conosciuta, anzi, può giocare a favore del turista che ne può assaporare il carattere autentico tra antichi borghi sanniti, castelli medievali e spiagge splendide. Valuta attrazioni e luoghi da vedere a Termoli o nei dintorni, itinerari naturalistici, enogastronomici , visite a musei o chiese di Termoli custodi di arte e cultura.

La presenza degli aceri rossi in città fu uno degli elementi che durante l’Occupazione portò le truppe Alleate a ribattezzare Campobasso Canada Town. Emozionante la processione a mare con la statua del santo issata su un peschereccio seguito da altre imbarcazioni per tutto il tratto che va dalla spiaggia di Rio Vivo e quella di Sant’Antonio. L’Hotel Mistral è un 4 stelle fronte mare, poco distante dalla stazione ferroviaria e dalla cattedrale di Termoli. Le stanze sono ampie e confortevoli, con TV a schermo piatto, minibar e WI-FI gratuito. L’albergo dispone di un ristorante panoramico e di spiaggia privata con area giochi, miniclub e bar. Il periodo migliore per visitare la città è l’property in modo da godere del mare e delle various manifestazioni socio-culturali. Termoli è l’ideale per le famiglie in cerca di pace e tranquillità e per i nuclei con figli che amano lo sport (dal tennis all’equitazione passando per il basket, il paese molisano è ricco di strutture).

Isernia è una città con una lunga storia e con un centro storico interessante. Poco lontano, panoramicamente posizionato su una collina, c'è il paese di Venafro, classificato nell'elenco dei borghi più belli d'Italia, anche grazie allo splendido castello di Pandone. Stradine in salita caratterizzano questo borgo incantevole, dal quale osservare la Maiella e le catene montuose del Matese e delle Mainarde. Da vedere ci sono la chiesa di Santa Maria Assunta, dal portale romanico e il castello baronale Carafa, tra i castelli più importanti del Molise.

Nel borgo di Termoli si

Deja un comentario